Meteo di Messina

Partly cloudy

19°C

Saturday 14°C / 21°C Mostly sunny
Sunday 14°C / 20°C Sunny
Monday 15°C / 21°C Sunny
Tuesday 17°C / 21°C Mostly sunny

Area Riservata



Iscriviti alla Newsletter

inserisci la tua email Newsletter Azienda News Genesis

You are here: Fiscale REGIME IVA PER CASSA (cash accounting) – art. 32/bis DL 83/2012
REGIME IVA PER CASSA (cash accounting) – art. 32/bis DL 83/2012 PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Marzo 2013 17:19

Opzionabile già dal 1° Dicembre 2012, il nuovo regime Iva per cassa permette il differimento dell’esigibilità dell’imposta dovuta sulle operazioni attive al momento dell’incasso, ed allo stesso modo il differimento della detraibilità dell’imposta relativa agli acquisti al momento del pagamento. Sostituisce il vecchio regime (non opzionale) di cui all’art. 7 DL185/2008 differenziandosi da quest’ultimo per:

1)   Il limite del volume d’affari entro il quale il contribuente può usufruire del regime (innalzato da € 200.000 ad € 2.000.000);

2)   L’applicazione del regime a tutte le operazioni attive/passive, e non alle singole fatture;

 

 

3)   Gli effetti dell’utilizzo del regime sugli altri soggetti passivi d’imposta, i quali detrarranno l’Iva sulle fatture ricevute in base alle regole ordinarie, senza subirne il differimento;

4)   L’opzione da indicare in Dichiarazione Iva, e vincolante per tre anni.

Resta identico a quanto previsto dalla precedente normativa il limite di un anno, dalla data di effettuazione dell’operazione, oltre il quale l’imposta diviene comunque esigibile/detraibile, nel caso la fattura non risultasse ancora incassata/pagata. Unica eccezione a tale regola è rappresentata dall’eventuale assoggettamento del fornitore, prima della scadenza del termine di un anno, ad una procedura concorsuale, che di fatto sospenderebbe senza limiti temporali la detraibilità dell’imposta fino alla definizione della procedura stessa.

Il regime è fruibile anche in caso di inizio attività, poiché si perfeziona per comportamento concludente, ferma restando la fuoriuscita dallo stesso in caso di superamento della soglia di € 2.000.000 anche in corso d’anno; non riguarda né le operazioni attive effettuate nei confronti di soggetti privati e soggetti passivi rientranti nei regimi speciali, né le operazioni intracomunitarie e per le quali è prevista l’inversione contabile. In questi casi l’Iva si liquiderà nei modi ordinari.

 
Azienda News - Reg. Tribunale di PATTI N. 166/97 DEL 24/10/97
Direttore Responsabile: Versaci Antonino - Redazione a cura di: EDIZIONI MILONE
Via Mazzini, 4 Brolo (Me) Tel. +390941562631 Fax +3909415635223
Email redazione@aziendanews.com
© Sipafweb.com.